Alessandro Sbrondoni ha dedicato la sua attività di musicista alla padronanza di uno strumento così particolare quanto il bayan.

dal 1972 l’artista fa parte dell’Associazione Nuova Consonanza e si è esibito nell’omonimo Gruppo di Improvvisazione dal 1977 al 1985.

Come compositore, ha scritto numerosi pezzi per fisarmonica che sono poi confluite  nelle sue registrazioni. Tra queste ricordiamo Virgo, del 2003, per clarinetto basso e bayan, che si ispira alle Kindersuiten di Solotarev, oppure  My J del 2008 per sassofono, pianoforte, bayan e contrabbasso, o ancora Sirius del 2009 per bayan e orchestra.

Prende poi parte alla registrazione il Gruppo Progetto AleaNova, con cui Sbordoni conduce dal 2002 attività di improvvisazione e di esecuzione di partiture aleatorie storiche e recenti; Germano Scurti (bayan); Guido Arbonelli (clarinetto) e l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI diretta da Arturo Tamayo.