Peter Katina, nato a Topolcany, in Slovacchia, inizia a suonare la fisarmonica all’età di sei anni. Già durante i suoi studi alla Scuola Primaria delle Arti vince molti premi. Frequenta successivamente l‘Academy of Performing Arts di Bratislava. Il Ministero dell’Istruzione della Repubblica Slovacca lo premia per i suoi ottimi risultati con il certificato di lode per eccellenti prestazioni scolastiche.
Vince numerose competizioni internazionali in Danimarca, Francia e Svizzera, tra cui ricordiamo la Coupe Mondiale C.I.A.
Grazie ai suoi ottimi voti vince il Volksbank Grand Pri. Dopo il diploma conseguito presso l‘Accademia di Bratislava, Peter frequenta l‘Accademia Musicale di Carl Nielsen a Odense, in Danimarca, dove termina gli studi specializzati nell’interpretazione di musica contemporanea sotto la direzione il Maestro Owen Murra. Frequenta inoltre la specialistica all’Accademia di Arti Performing di Bratislava.

Già durante i suoi studi Katina si avvicina alla interpretazione della musica contemporanea essendo questa lo stimolo di parecchie composizioni sia in Slovacchia che all’estero. Collabora con i compositori come Per Nørgård, Toshio Hosokawa, Pierre Jodlowski, Lars Graugaard, Sergej Newski, in Slovacchia con Jozef Podprocký, Evgeny Irshai, Iris Szeghy, Peter Machajdík, Miroslav Tóth e molti altri. Si esibisce nella premiere di concerti di fisarmonica e orchestra di Igor Dibák, Joseph Kolkovich e Evgeny Irshai. Tiene concerti in Danimarca, Gran Bretagna, Germania, Polonia, Ungheria e Serbia.

Partecipa ad importanti festival muciscali tra i quali ricoridamo Poznań, Arcus Temporum a Pannonhalma, Re:New a Copenaghen, Ny Musik e Birkerød, Melos-Étos, Konvergencie, ISCM New Music Days, Sound City Days, Summer Music Festival Hevhetia, Ars Nova Cassoviae, Quasars Ensemble & Košice, Konfrontácie e Rezonancie. Oltre ai progetti solisti, forma un dio con sua moglie Janette Katinová Šingerová, nota pianista. La sua discografia include il suo debutto con “Flashing“ con musica scandinava, l’album “Preludes e Fugues Op.87“ , gli album di Jozef Podprocký e Evgeny Irshai e gli album “Solo“ e “Secrets“ con varie opere di compositori di fama mondiale.

In aggiunta alle attività concertistiche, Peter Katina è docente al Conservatorio di Jozef Adamovič a Košice e lavora anche come manager musicale, autore di numerosi articoli, interviste e recensioni pubblicati in diverse riviste di musica. Collabora con la Radio Slovacca, in cui presenta i propri programmi di musica classica e jazz.
Presenta inoltre una serie di letture musicali su MusicZoom: “Unconventional talk about music”.

http://www.peterkatina.sk/