“L’astro nascente della fisarmonica” (A. Gasponi, Il Messaggero). Saria Convertino nasce a Mottola (TA) nel 1987.

Inizia con la fisarmonica a piano, all’età di 8 anni, per poi passare allo studio del bayan, sistema cromatico, nel 2005 sotto la guida del M° Massimiliano Pitocco presso il Conservatorio “S. Cecilia”, dove si diploma con Lode nel 2008.

Presso il medesimo Conservatorio, consegue successivamente, il diploma Accademico di II livello in Fisarmonica, nel 2014 il diploma accademico di II livello in Musica da Camera con il M° De Matteis, nel 2016 il Master in Interpretazione della Musica Contemporanea.

Si perfeziona nel corso della sua carriera fisarmonicistica con i Maestri: V. Semionov (Russia), O. Murray (Regno Unito), S.Hussong (Germania), Y.Shishkin (Russia), F. Angelis (Francia), M.Rantanen ( Finlandia), Gianluca Pica (Italia), Alfred Melichar (Austria), Jacques Mornet (Francia).

E’ vincitrice di primi premi Assoluti in numerosi concorsi nazionali e internazionali, tra cui:

– il “Premio delle arti 2011” indetto a livello Nazionale dal MIUR;

– il Concorso Internazionale “Luigi Denza”, con l’assegnazione di un concerto premio all’interno del Festival Internazionale di Karditsa, Grecia;

– il Bando di Concorso “Rec&Play” indetto dal Cidim, con l’assegnazione di un concerto premio svoltosi nell’ambito della rassegna “Nuove Carriere” all’Accademia di Danimarca;

– il Concorso Nazionale Soroptimist International D’ltalia “Talenti per la musica 2009”, classificandosi come primo Talento d’Italia dopo una selezione regionale;

– il “Premio Via Vittoria”, istituito per i 5 migliori allievi diplomati del Conservatorio “S. Cecilia”.

Ospite dei Fratelli Mancuso al Teatro Argentina di Roma, esegue in prima esecuzione assoluta “Simmu Acqua” di Marco Betta. Interpreta “Hymnen” di Stockhausen, per elettronica, musica concreta e solisti, presso i Giardini dell’Accademia Filarmonica romana.
Collabora con l’attore Ennio Coltorti per lo spettacolo “ITALY” in duo con la pianista Sabrina Trojse, per la regia di Imma Battista. Svolge inoltre un’intensa e ricca attività concertistica sia in Italia che all’estero.

 A Roma, insegna presso il Conservatorio “S.Cecilia, e alla Scuola Musicale “Giordano Bruno”. Attualmente è docente presso il Conservatorio “Luca Marenzio” di Brescia, nella sezione distaccata di Darfo Boario; e alla AIMART, Accademia Internazionale per l’Alta Formazione nella Musica e nelle Arti dello Spettacolo, Roma.